giovedì 2 maggio 2013

ELVIS - Amore senza freni - Libro


ELVIS - Amore senza freni (2)

di Peter Guralnick

pubblicazione "Baldini Castoldi Dalai editore" SpA - Milano 2004
ISBN 88-8490-573-7
890 pagine - 16 foto in bianco e nero - sovracopertina fotografica
(traduzione di Andrea Inzaghi, del titolo originale "Careless Love. The Unmaking of Elvis Presley" - P.Guralnick - 1999)

"Fino all'uscita de L'Ultimo Treno Per Memphis, la maggior parte delle biografie di Elvis Presley, soprattutto quelle scritte dai componenti della sua ristretta <<corte>>, erano gonfie di inesattezze e versioni edulcorate/adulatorie della storia del cantante. Quelle che non lo erano, si presentavano come raccolte di veleni e sensazionalismi grotteschi sugli ultimi anni della vita del Re. Ma il metodo analitico e scrupoloso di Guralnick ha reso un servizio vero alla storia della musica moderna e ai milioni di fan sparsi in tutto il mondo. Questo secondo volume parte esattamente da dove il primo si era interrotto, e vediamo Elvis affrontare il suo celeberrimo servizio militare in Germania, dove incontra per la prima volta una ragazzina quattordicenne di nome Priscilla Beaulieu. Poi il ritorno in America, la decade di b-movies, il matrimonio con Priscilla, un breve ritorno alla gloria assoluta, nel 1968, e la surreale figura del grandissimo Elvis della fine, ricoperto di gioielli, avvolto da enormi tute bianche, destinato a una morte terribile e ineluttabile. Da una serie di eventi come questa, che si presterebbe a interpretazioni facili e grossolane, Guralnick sceglie di tracciare un ritratto rispettoso, di restituire dignità alla figura tragica degli ultimi anni, quella degli sconfinamenti nel miticismo e degli abusi. Ma, ancora più importante, Guralnick mostra di aver compreso il disegno artistico di Elvis, troppo spesso trascurato:<<Lo vedo nello stesso modo in cui doveva vedersi lui agli inizi, come un ragazzo con l'ambizione di abbracciare ogni genere e standard della tradizione musicale americana>>. Dal rock al blues, al country. E, sempre secondo Guralnick, il ragazzo ci è riuscito, in alcuni momenti memorabili di una carriera memorabile."

3 commenti:

  1. Non so quante volte ho letto questo libro, probabilmente una decina e non sto scherzando! Un volume splendido, così come questo post. Complimenti collega!

    RispondiElimina
  2. Anch'io lo trovo un libro scritto con dedizione, passione e professionalità, nulla è lasciato al caso...credo proprio sia uno dei migliori libri scritti sulla vita "vera" del nostro Re (coi pregi e difetti di un uomo che doveva conviere con la sua grandissima fama internazionale...). Leggerlo decine di volte è un'impresa...si tratta di un "tomo" di circa 900 pagine...complimenti!!!

    RispondiElimina
  3. A me succedono spesso cose di questo genere, ci sono libri che ho consumato a furia di letture. Nel caso di Careless Love, ormai saprei ritrovare una frase in mezzo alle 900 pagine! :D

    RispondiElimina